Manuale d’installazione

Capitolo 1 : Vista generale del concetto di rete.

Questo primo capitolo si rivolge a chi intende installare WinDi in rete.

Prima d’iniziare l’installazione di quest’applicazione, bisogna rispettare il concetto seguente : affinchè WinDi possa funzionare correttamente e per poter esserne pienamente soddisfatto fin dalla prima installazione, dobbiamo indicare al nostro LAN la presenza d’un disk virtuale MS/DOS accessibile a tutti gli utenti del LAN sotto lo stesso nome di referenza, ad esempio W : (per quanto riguarda gli utenti, l’accesso alle nostre funzioni è impossibile tramite disk diversi).Vi consigliamo fortemente di realizzare l’installazione di WinDi da un PC, e non direttamente dal server della rete.

Il disk virtuale da noi definito a secondo dalle possibilità tecniche può avere una referenza già esistente utilizzata da utenti per altre applicazioni. In questo disk virtuale, l’applicazione WinDi esigerà ogni precedenza d’accesso (durante e dopo l’installazione).Dopo l’installazione completa del software, è preferibile proteggere i repertori creati durante l’installazione (…\LANGFILE et …\CONJUG) contro qualsiasi accesso che possa modificare il funzionamento dei programmi WinDi, come REGISTRARE, SOPPRIMERE,… Attenzione, per quanto riguarda la codifica di nuove parole in WinDi tramite l’applicazione WinDi Codifica, le note precedenti non s’applicano al directory LANGFILE.

Per informazioni ulteriori, vogliate consultare il manuale d’installazione del vostro LAN.

Nota :affinchè l’applicazione WinDi possa funzionare correttamente nel vostro LAN, i programmi WinDi devono essere in grado di leggere i diversi file d’applicazione posti nel server, il che d’altronde è il caso per tutte le reti disponibili sul mercato. WinDi è compatibile con le reti dei tipi seguenti : NOVELL (3.1X,4.X,5.X), LAN MANAGER, LAN SERVER, PATHWORKS, TCP/IP, NFS, PC-Support, LANTASTIC, ecc. Vogliate consulater la parte 4.1 (Insatallazione di WinDi in una rete) in cui vengono menzionati i problemi eventuali legati all’uso simultaneo di file da diversi utenti (" sharing violation)).

Capitolo 2 : Informazioni generali relative all’installazione.

- Dalla potenza del PC dipende il tempo necessario all’installazione di WinDi. Riguardante l’installazione in una rete, la capacità del server è molto importante, perchè quest’ultimo aumenta o diminuisce il periodo d’installazione.

-Per le installazioni in un’unico PC, consigliamo d’usare il programma " SMART-DRIVE " che permette di ridurre al minimo l’accesso fisico al disk locale.

-L’installazione di WinDi richiede 50 Mbytes di memoria nel hard disk.

-Le numerose installazioni che abbiamo provato su computers differenti hanno dimostrato che l’installazione di WinDi impiega fra 10 minuti ed un’ora, e ciò a secondo dell’efficienza del hardware utilizzato.

Capitolo 3 : Installazione del software WinDi

3.1. Installazione di WINDI-UP.EXE.

Per telecaricare ed installare il file WINDI-UP.EXE, vedi le istruzioni successive.

Ricordiamo che è preferibile leggere le parti 6 e 7 del manuale d’utilizzazione per evitare qualsiasi problema d’installazione

Innanzitutto, visitate il nostro sito WEB alla pagina http://www.windi7.com/dwnupdem.htm. Bisogna rispettare rigorosamente le tape seguenti affinchè WinDi funzioni in modo corretto. Proverete soddisfazione fin dalla prima installazione !

1.Registriamo (" Save ") WINDI-UP.EXE quando cominciamo il telecaricamento (" download ") tramite il nostro browser !

2.Inseriamo il file in un directory

3.Dopo il telecaricamento possiamo installare la versione WinDi di dimostrazione (soltanto per verifica durante 24 ore !), ma se possediamo già il disk WinDi Upgrade, possiamo continuare l’installazione per ottenere la versione ufficiale completa del software WinDi.

4. Per potere usare il modulo WinDi Browser, bisogna installare il programma Internet Explorer di Microsoft (versione 5.0 al minimo) prima d’installare WinDi, altrimenti, l’applicazione non funzionerà. Tutte le altre applicazioni WinDi funzionano però senza Internet Explorer.

5. Il programma d’installazione funziona con Windows. Per iniziare l’installazione, apriamo il directory in cui si trova il file WINDI-UP.EXE (usando Windows Explorer, ad esempio) e facciamo clic sull’icona WINDI-UP. L’installazione può cominciare. Basta allora soltanto seguire le istruzioni che appaiono alla schermo. Se scegliamo un directory diverso da quello proposto dal programma d’installazione (C:\WINDI), conviene inserire un nome di directory che contenga non più di 8 lettere. È anche possibile installare questa versione di dimostrazione in un disk " virtuale " (caso d’installazione in rete).

6. Dopo l’installazione di WINDI-UP.EXE, occorre installare la WinDi Upgrade. Quest’ultima ci viene spedita per posta dopo l’ordinazione (consulti la lista dei prezzi nel nostro sito WEB per più informazioni). Per installare questo upgrade, basta seguire le istruzioni fornite con essa. Possiamo tuttavia verificare WinDi subito durante 24 ore in versione di dimostrazione se non abbiamo ordinato il disk WinDi Upgrade. ATTENZIONE : questa versione di dimostrazione non si rivela essere un Shareware o un Freeware ! Siamo autorizzati ad usare questa dimostrazione soltanto per scopi di verifica (questo implica che messagi " dimostrazione " apariscano frequentemente allo schermo) ! Qualsiasi altro uso di questa versione costituisce una violazione dei diritti d’autore di Language Dynamics.

7.Nel caso di problemi d’installazione di telecaricamento, è possibile telecaricare WinDi usando lo stesso metodo.

Riguardante il directory d’installazione, il disk C : viene proposto dal programma nel caso d’una versione per un hard disk locale (possiamo scegliere un’altro disk, purchè quest’ultimo sia " fisico "). Nell’ambito d’una versione rete, possiamo installare WinDi nel hard disk, purchè quest’ultimo sia virtuale (vedi parte 1, " Introduzione al concetto di rete ").

Il directory d’installazione proposto all’inizio è \WIND\. È comunque possibile modificarlo. È necessario tuttavia rispettare la sintassi richiesta da MS/DOS per definire i directories. Conviene mantenere il nome di directory \WINDI\ per essere aiutato in caso di problema.

Per una versione LAN (rete), è necessario definire un directory privato in cui le applicazioni dovranno registrare le diverse configurazioni.. A questo scopo, il directory C:\WINDI viene proposto dal programma d’installazione. In genere, ogni utente d’una rete dispone d’un hard disk C locale. Possiamo altrimenti segnalare un directory privato che dipende dal " nome dell’utente della rete " (Login Name), e ciò dopo l’installazione. Nel caso di NOVELL, ad esempio, ogni utente riceve una parte del disk del server (directory privato). Questo directory è posto in un punto dipendente del " nome dell’utente della rete " (Login Name).Possiamo certamente sfruttare questa risorsa nelle applicazioni WinDi, ma quest’ultima va definita soto un nome identico per tutti gli utenti (l’unità di disk U, ad esempio, che corrisponde al directory …\USERS\xxx).Per informazioni ulteriori, vogliate leggere il manuale della vostra rete.

Per modificare il " directory privato " d’un utente di WinDi in rete, possiamo modificare dopo l’installazione la prima linea del file WINDI.INI posto nel directory dell’installazione di WinDi. La seconda linea di questo file indica dove si trovano dizionari WinDi. Ecco un’esempio d’aspetto di questo file :

C:\WINDI\

W:\WINDI\LANGFILE

In questo file, la prima linea corrisponde al " directory privato ". Possiamo sostituire questa linea ad esempio come segue :

U:\USERS\VOTRE_NOM_D’ACCES(login name)\D:\TEMP\

NOTA : DOBBIAMO INSERIRE UN " \ " ALLA FINE DELLA PRIMA LINEA.

Il " directory privato " viene creato automaticamente dal programma WINDI.EXE quando quest’applicazione viene attivata per la prima volta.

Capitolo 4 : Configurazione di WinDi in una rete.

Se usiamo un computer collegato ad una rete, dobbiamo lanciare il programma WINDI.EXE (dopo l’insatllazione di WINDI-UP.EXE) per permettere l’uso di WinDi con questo computer.

La procedura d’installazione spiegata sopra va applicata per ogni computer che deve accedere alle applicazioni WinDi. Inoltre, è preferibile leggere pure il file TNU.USR che decrive la possibilità d’aggiungere un " nome dell’utente della rete " (login name) per ogni utente per acceder all’applicazione " WinDi Project Manager ".

Non c’è alcun limite al numero d’utenti che possano accedere alle applicazioni WinDi d’una rete.

4.1 Installazione di WinDi in una rete.

In certi casi (cioè certe reti " Peer to Peer ", d’utente ad utente), il server non permette che uno stesso programma venga usato da diversi utenti nello stesso tempo. La ragione è che Windows attiva in permanenza un programma, e ciò per trovare le sue risorse e le sue applicazioni. Sarebbe quindi possibile vedere apparire uno sbaglio d’uso simultaneo di files ( sharing violation )

Per risolvere questo problema, consultiamo il manuale della propria rete per usare al meglio le capacità del proprio server.

Se nessuna soluzione è stata trovata, possiamo copiare il directory di pogrammi WinDi (vedi Capitolo 3.1. : Installazione WINDI-UP.EXE " nel hard disk C ; di ogni computer collegato alla rete, usando, ad esempio, il comando :

COPY [DISK]:\[DIRECTORY]\*.* C:\[DIRECTORY]

in cui : [DISK] = disk del server in cui abbiamo installato WinDi (es. : F)

[DIRECTORY] = directory in cui WinDi verrà installato (es. : WINDI)

Per copiare i programmi WinDi in un disk personale, dobbiamo precisare a Windows d’usare WinDi sul disk corretto (C:\WINDI ad esempio).

Il problema di sharing violation " sparirà con queste ottimizzazioni.

Queste ultime sono particolarmente raccomandate se il vostro server è un mainframe ( in UNIX, per esempio) che rischia di essere sovraccarico.

Capitolo 5 : Messaggio da parte del gruppo di realizzazione del software.

Sviluppiamo ed arrichiamo le applicazioni WinDi in modo costante. A questo scopo, vi ringraziamo di comunicarci le vostre suggestioni o idee eventuali suscettibili di aiutarci a rendere i nostri programmi ancora più piacevoli per l’uso.

Le vostre suggestioni verranno attentamente analizzate, e, se possibile, integrate alle versioni future di questi programmi. Se avete incontrato difficoltà durante l’installazione di WinDi, fatecelo sapere e dateci una descrizione precisa, affinchè possiamo riprodurlo nel nostro laboratorio di sviluppo.

In caso di problemi, spediteci in e-mail all’indirizzo che segue : support@windi7.com !

Capitolo 6 : Installazione di WinDi in un PC che utilizza " Double-Space ".

Certi PC usano applicazioni come " Double Space " in modo di aumentare la capacità del proprio hard disk locale. Le procedure di compressione dei dati di questi programmi non permettono di diminuire la quantità di memoria richiesta dai file di WinDi. Il rapporto, dopo compressione, rimane circa di 1 :1. In questo caso, la difficoltà è la seguente : se Windows, usando una compressione di disk, dichiara avere, ad esempio, 50 Mbytes di memoria libera, ma con un rapporto di più o meno 1 :2 (capacità non compressa : da 25 a 30 Mbytes reali), WinDi non disporrà di memoria libera in sufficienza, perchè quest’applicazione impiega 50 Mbytes reali durante l’installazione, per tutte le lingue.

Per evitare questo problema, se usiamo un compressore di disk, ci occorrono circa 100 Mbytes di memoria libera per installare WinDi in 7 lingue. L’installazione si svolgerà così senza problema. WinDi utilizza il proprio algoritmo di compressione. Ad esempio, l’algoritmo di coniugazione occupa circa 2,6 Mbytes di dati nel nostro hard disk. In realtà, la coniugazione in 7 lingue rappresenta una base di dati di 300 Mbytes prima della compressione grazie ai nostri algoritmi !

Capitolo 7 : Come installare WinDi in un PC attrezzato d’un " anti-virus ".

Certi programmi anti-virus individuano, durante l’installazione di WinDi, fatti che vengono come virus, mentre non è affatto il caso ! Durante la propria installazione, WinDi crea nuovi files ( più di 150 fils per tutte le lingue) e li smista l’uno dopo l’altro velocemente. La creazione di 7 files di coniugazione s’effettua molto rapidamente. Questi fatti sembrano provocare l’attivazione dei programmi anti-virus, e ciò infastidisce l’installazione di WinDi. Per evitare questo problema, evitiamo d’attivare questi programmi durante l’installazione di WinDi, ma possiamo verificare il file WIND_UP prima dell’installazione. Dopo la desattivazione del sistema anti-virus possiamo installare WinDi, dopodichè, reattiviamo il sistema di protezione.

Capitolo 8 : Configurazione richiesta

Occorre al minimo un PC 486 (Pentium raccomandato) con 16 MB di RAM (32 MB raccomandate).WinDi è compatibile con Windows 9x / NT 4.0 min. / 2000. WinDi impiega circa 50 Mbytes nel hard disk dopo l’installazione.

Capitolo 9 : Installazione di WinDi in Linux, OS2 (WinOS2) o altri sistemi operativi

Par installare WinDi in un sistema operativo diverso da Windows, quest’ultimo dev’essere in grado di emulare Windows (es. : OS2, Power Mac o Linux).

_________________________________________________________________

Logo

Visiti il nostro sito Web : http://www.windi7.com